INESTETISMI E DISAGI PSICOSOMATICI

Quali sono le armi dell’estetista a questo proposito?

Lo studio della P.N.E.I. (Psico-Neuro-Endocrino-Immunologia) non lascia dubbi: la maggior parte degli inestetismi cutanei è generata da disagi psichici.
Questo, molto spesso, porta anche ad una difficoltà oggettiva di attenuare l’inestetismo in maniera radicale e a lungo termine.
Il corpo lancia messaggi, comunica e si modifica continuamente in rapporto all’emotività:
• ad esempio, chi soffre di patologie del derma ( come acne, dermatiti, psoriasi) spesso ha problemi di comunicazione o contatto, rabbia o emozioni inespresse, stress emotivi forti.
• Chi soffre di accumulo di peso o addome gonfio, di solito, ha difficoltà di accettazione di se stesso, insoddisfazione personale, fame nervosa oppure eccessivo rigore e autocritica nei propri confronti.
La tecnologia aiuta sicuramente, ma se non si scava a fondo fino alla radice,spesso l’inestetismo si ripresenta e la cliente perde fiducia.
E’ quindi importante che l’estetista intuisca anche la genesi emozionale del problema lamentato dalla cliente e cerchi l’approccio alla”persona” nel suo contesto globale, puntando a una visione di “corporalità” non solo prettamente estetica, ma soprattutto come qualità della vita. Bisogna stare bene! Questo è quello che la maggioranza delle persone cerca!

Dunque, quali sono le armi vincenti su cui l’estetista può puntare?

Sicuramente attingere alle conoscenze del mondo termale, che aiuta una vera e propria rigenerazione di corpo e mente e di cui parleremo più approfonditamente in uno dei prossimi articoli.
Utilizzare molto il massaggio rilassante, sia nelle prime sedute di incontro con la cliente per sbloccare il corpo (favorendo così l’accoglimento dei futuri trattamenti specifici per l’inestetismo) sia nella continuità del tempo per mantenere uno stato di benessere generale mentale e fisico.
Nella società odierna infatti spesso è proprio lo stress mentale a cui siamo sottoposti che impedisce al corpo di lavorare bene e di stare bene, quindi è importantissimo non sottovalutare l’efficacia di un massaggio che sciolga e articolazioni e allenti le tensioni muscolari e riattivi la circolazione sia sanguigna che linfatica, con conseguente ossigenazione di tutti i tessuti.
Prevedere un ciclo di detossinazione da abbinare ai trattamenti specifici.
Oggi come oggi l’inquinamento, il cibo, le cattive abitudini( fumo, farmaci, sedentarietà…) hanno portato a una sempre maggiore intossicazione, con conseguenti piccoli disturbi.
Per avere un globale e più profondo benessere è fondamentale considerare un percorso disintossicante per amplificare l’efficacia dei trattamenti specifici, un percorso professionale attraverso saune, bagni termali, acqua detox oggi attuabile anche nei centri estetici.
Ciò è rilevante perché la disintossicazione può essere così mantenuta in ogni momento dell’anno e non con sporadiche gite (ad esempio alle terme).
Di disintossicazione in ambito estetico faremo un più ampio approfondimento, vista la vastità e l’importanza dell’argomento, in uno dei prossimi articoli.



In conclusione, questi sono spunti che l’estetista può prendere in considerazione, visto incremento di richieste di benessere previsto dal mercato globale, per rendere il proprio servizio sempre più accurato ed efficace.


BIO CHIARA sas di Guizzardi Mara - PRODOTTI PER ESTETICA ed ACCONCIATURA - via Castiglioni, 7 Busto Arsizio (VA)
P.IVA e C.F. 02624860124