GHASSOUL

Il GHASSOUL, o RHASSOUL è un’argilla saponifera ricca di minerali dal tipico colore marrone. Estratta dal massiccio dell’Atlante, in Marocco, nella regione di Ksabi.
Una volta estratta, l’argilla viene trattata e lavata con acqua per eliminare le impurità, viene adagiata su grandi superfici piane o stuoie ed essiccata al sole.
La parola Ghassoul/Rhassoul deriva dall’arabo Rhassala, e significa “lavarsi”; infatti le saponine contenute in questa argilla le permettono di avere un’azione detergente che è stata sfruttata fin dall’antichità dalle popolazioni locali, in quanto viene utilizzata come shampoo, per la pelle di viso e corpo e anche come sapone per la biancheria.
Il Ghassoul, ricco in magnesio e ossido di ferro, assorbe le impurità ed il sebo senza alterare nella cute il film lipidico. Oggigiorno il Ghassoul è oggetto di un commercio in tutto il vicino Oriente ed è offerto tradizionalmente alle spose marocchine. La stessa famiglia reale si riserva, ancora oggi, uno dei numerosi filoni di estrazione del “Djebel Rhassoul” per il suo consumo personale.
Il GHASSOUL è parte integrante della cultura dell’Hammam: per tradizione il rituale dell’Hammam prevede un impacco purificante e ristrutturante su tutto il corpo con questa argilla di solito mescolata con acqua di fiori per profumarla. Grazie alle proprietà emulsionanti, addolcenti e purificanti, questa miscela è ottima come maschera per il viso ed il corpo: addolcisce l’epidermide, riduce la secrezione di sebo, rigenera la pelle eliminando le cellule morte e mantenendo l’equilibrio dei pori. Il Ghassoul infatti agisce principalmente attraverso un processo fisico di osmosi, rispettando la pellicola lipoprotettrice della pelle e dei capelli, non irritando le ghiandole sebacee. Mischiato con acqua o liquidi (olio, tonico, ecc), le sue fini particelle si gonfiano per formare una pasta densa che assorbe impurità e grassi, eliminati poi al momento del risciacquo.
Ottimo anche per pelli sensibili e allergiche; indicato anche per la dermatite seborroica.
Precauzioni: evitare il contatto dell’argilla con elementi metallici, in quanto si possono verificare scambi cationici tra il metallo e l’argilla stessa. Utilizzare dunque ciotole di vetro, ceramica o terracotta e mestolini in legno.


BIO CHIARA sas di Guizzardi Mara - PRODOTTI PER ESTETICA ed ACCONCIATURA - via Castiglioni, 7 Busto Arsizio (VA)
P.IVA e C.F. 02624860124